Neosidea Group | Sviluppo Soluzioni Web Torino

AGILE: Quando gli individui e le reciproche interazioni generano valore

Un approccio basato sulla condivisione e lo scambio tra singoli per migliorare l'insieme

AGILE: Quando gli individui e le reciproche interazioni generano valore

“Se tu hai una mela, ed io ho una mela, e ce la scambiamo, allora tu ed io abbiamo sempre una mela ciascuno. Ma se tu hai un’idea, ed io ho un’idea, e ce la scambiamo, allora abbiamo entrambi due idee.”

George Bernard Shaw

 

Quando qualche tempo fa ho letto questa frase che mi è rimasta particolarmente impressa, ho apprezzato soprattutto la semplicità attraverso cui G.B.Shaw è riuscito ad esprimere un concetto così importante; l’interazione arricchisce sempre l’individuo. Nel mio lavoro ho spesso occasione di lavorare a stretto contatto con persone che operano in settori diversi e le cui competenze sono certamente molto differenti, ma le idee che ognuna di esse esprime è sempre un arricchimento per tutte le persone che hanno l’umiltà di ascoltare e comprendere senza l’ottuso rifiuto preventivo. 

 

Leggendo uno dei valori principali dell’approccio AGILE - “individui e le reciproche interazioni prima delle procedure e degli strumenti” - mi è tornata in mente la frase di G.B.Shaw, così ho cominciato ad approfondire e sperimentare nuove configurazioni dei gruppi di lavoro nella mia azienda.

Ci siamo sempre occupati di informatica, di sviluppo software in particolare. Ho deciso di cominciare ad arricchire il team prelevando una persona dal reparto grafico ed inserendola all’interno del team di sviluppo, riscontrando una cosa incredibile: in breve tempo tutti gli sviluppatori hanno cominciato a notare le differenze tra linee creative differenti dei prodotti concorrenti e allo stesso tempo il grafico ha iniziato ad apprezzare alcune innovazioni tecnologiche nascoste nei nostri software.

Questo esperimento mi ha fatto comprendere quanto non fosse sufficiente avere l’opportunità di collaborare con persone molto qualificate e capaci nel proprio settore, ma che fosse necessario creare una squadra motivata, coesa e capace di interagire al proprio interno generando un continuo scambio di idee e spunti. Ho deciso quindi di introdurre all’interno della squadra una figura professionale nuova, un esperto di comunicazione e marketing capace di leggere tra le righe del mercato, di fornire un punto di vista più oculato sulla direzione che stavano prendendo le soluzioni software come la nostra e comprendere dove queste volessero arrivare.

E' stato un successo: siamo stati i primi a creare un software per gestire i siti internet che utilizzava un approccio nuovo. 

 

What You See Is What You Site! 

 

I CMS, ovvero i sistemi di gestione dei contenuti (Content Management System), sino a quel momento fornivano la possibilità di modificare i contenuti del proprio sito internet attraverso un pannello di controllo separato dal sito.

Noi abbiamo creato la prima soluzione per la gestione dei contenuti direttamente dal sito, fornendo la possibilità agli amministratori di poter modificare i contenuti di ogni pagina semplicemente navigando all’interno del sito come semplici visitatori.

Gli sviluppatori hanno strutturato un “motore” capace di gestire i contenuti e allo stesso tempo di renderli visibili direttamente nelle pagine del sito. Il grafico, per parte sua, ha sviluppato un’interfaccia di interazione semplicissima da usare, che si adatta a qualunque layout (o aspetto del sito). La persona del marketing ha infine compreso che l’esperienza d’uso di questa soluzione può essere rivoluzionaria: consente di offrire un servizio innovativo alla portata di chiunque, anche non “informaticamente abile”, regalandogli la piena autonomia di espressione, ed eliminando sia la frustrazione dovuta all’uso difficoltoso di soluzioni macchinose, sia molti degli errori dovuti ad un uso improprio dello strumento CMS causato da una conoscenza superficiale o sporadica dello stesso.

 

Oggi quella soluzione è ancora oggetto di studio da parte di diversi nostri concorrenti, e credo che sia la prima volta in cui i valori dell’AGILE sono entrati in modo prepotente nella mia azienda. Inoltre il team, così come configurato, si è dimostrato realmente efficiente ed autopoietico per tutti i progetti che abbiamo e stiamo affrontando. 

Il rispetto delle specializzazioni di ognuno di loro, il rispetto per l’individuo e le sue capacità e debolezze, unito alla condivisione con altri individui con cui poter creare un rapporto empatico e gratificante è il primo grande valore su cui si basa una squadra capace di generare risultati oltre le aspettative.

 

Un altro importante vantaggio che si è venuto a generare con questo approccio è che il mio ruolo, sino a quel momento compresso tra le avversità di un settore spesso troppo esigente, si è trasformato dal “controllore” ed “orchestratore” al semplice facilitatore. Il team ha sempre più preso coscienza delle sue possibilità ed abilità, maturando ed essendo oggi in grado di auto governarsi per fare fronte a tutte le necessità, richiedendo quindi solo di essere facilitato nel consentire ad ogni membro di poter esprimere il proprio potenziale al meglio.

 

Sono convinto che AGILE sia un approccio dettato dalla consapevolezza che non si possa non condividere, con l'obiettivo di migliorare sempre se stessi e la propria squadra. 

 

“Se io ho un’esperienza, tu hai un’esperienza, e ce le scambiamo, allora entrambi siamo cresciuti.”