Neosidea Group | Sviluppo Soluzioni Web Torino

Essere primi su Google

Le strategie per apparire in una rete sempre più affollata

Essere primi su Google

La rete internet è una gigantesca costellazione di aziende che propongono prodotti e servizi, quindi è vero che internet apre il proprio orizzonte di vendite a tutto il mondo, ma è altrettanto vero che le aziende concorrenti con cui bisogna fare i conti non sono solo quelle vicino a noi, bensì quelle più visibili sul web, indipendentemente da dove queste operino.

Il vostro sito internet può essere visitato da tre categorie di potenziali clienti:

 

- i visitatori diretti

- i visitatori provenienti da altri siti

- i visitatori che vi hanno trovato mediante una ricerca

 

La prima categoria di visitatori, e quindi potenziali clienti, è rappresentata da tutte quelle persone che conoscono la vostra attività o i vostri prodotti perchè in qualche modo ne sono già venuti a contatto in precedenza e si sono trovati bene. È facile abbinare questa categoria di visitatori ai clienti fidelizzati o coloro che sono giunti al vostro sito internet mediante il passaparola.

La seconda categoria di visitatori è determinata da tutti quei visitatori che, navigando su internet, hanno trovato un collegamento al vostro sito internet e l'hanno seguito. Questi visitatori sono solitamente i ''curiosi'' ovvero quelli che hanno visto un banner pubblicitario su un sito o cliccato su un link per vedere cosa si nasconde nella pagina di destinazione.

La terza categoria di visitatori è quella più fruttuosa, poiché identificata da tutte quelle persone che giungono sul vostro sito internet proprio perchè interessati al vostro prodotto, non perchè già vi conoscono o giusto per curiosità.

 

Quello che ognuna di queste categorie si aspetta di trovare sul vostro sito internet è diverso: la prima vuole una navigazione diretta al prodotto, servizio o informazione che sa già essere presente sul vostro sito; la seconda vuole essere stupita, deve provare qualche emozione o identificarsi con un problema a cui voi potete porre soluzione con un vostro servizio o prodotto; la terza è molto esigente, perchè vuole individuare subito con rapidità e precisione l'informazione che stava cercando sul motore di ricerca, che è il motivo per cui è ora sul vostro sito.

 

È importante considerare questi parametri quando si va a costruire un sito internet perchè questi possano fornire un vantaggio all'azienda.

 

Le linee guida caratterizzanti del sito internet sono sempre legate alla tipologia dei prodotti che si desidera offrire e al proprio target di riferimento, ma un principio dal quale non si può mai prescindere è quello di avere sempre una facile navigabilità e permettere ai visitatori di raggiungere una qualunque informazione entro e non oltre 3 click.

Pensateci: le persone che giungono sul vostro sito internet non vi conoscono e se anche vi conoscono non sanno precisamente come reperire l'informazione di loro interesse. Dovete essere voi a guidarli nella navigazione, non solo alla scoperta dell'informazione che stanno cercando, ma anche a tutte quelle informazioni o servizi che potrebbero interessarli.

 

Questo approccio è sempre una buona linea guida ma da solo non è sufficiente poiché, come abbiamo visto, il sito deve comparire nei motori di ricerca e deve essere presentato anche su altri siti così da poter essere linkato. Per ottenere questi obiettivi si utilizzano due principi:

 

- scambio banner / pubblicità

- cura e qualità dei contenuti con aggiornamento periodico

 

Lo scambio banner è una tecnica molto diffusa per poter rendere due siti, compatibili per categoria contenutistica, l'uno il richiamo dell'altro e viceversa. In gergo questa tecnica prende il nome di backlink e permette sia di ottenere un buon punteggio di posizionamento sui motori di ricerca si di avere una buona visibilità attraverso altri siti.

 

Il secondo principio è una buona regola per qualunque sito internet, non solo perchè aggiornare il proprio sito internet permette di mantenere aggiornati i propri clienti sulle attività della propria impresa, ma anche perchè i motori di ricerca, quando consultano un sito internet, tornano con cadenza costante per i successivi tre mesi per valutare il tempo medio di aggiornamento e, se non ci sono aggiornamenti, nel corso del tempo non passeranno più a consultare il vostro sito, penalizzandolo nelle ricerche.

Nella mia esperienza spesso mi è stata posta questa domanda: "Cosa bisogna scrivere per far si che google indicizzi bene e con coerenza il mio sito internet?"

 

I motori di ricerca oggi sono molto evoluti ed utilizzano delle logiche molto complesse per l'indicizzazione dei siti internet, ma da sempre il loro obiettivo è quello di favorire i propri clienti, cercando di fornire loro la massima attinenza delle ricerche con i risultati delle stesse. Quindi la regola principale è che la correttezza e la bontà delle informazioni paga più di qualunque altra stratagemma.

 

Per prima cosa cercate di identificare le parole chiave con cui i vostri clienti vi potrebbero cercare e utilizzatele per vedere quali sono i vostri competitors. Se questi sono troppi e/o troppo agguerriti non perdete tempo a fargli la guerra, perchè per ottenere un risultato il costo sarebbe sicuramente più alto del beneficio. Cercate piuttosto di individuare altre parole chiave che siano meno inflazionate o aggiungete delle delimitazioni territoriali.

Se, ad esempio, volessi indicizzare un negozio di scarpe non utilizzerei la parola ''nike'' come keyword perchè difficilmente avrei qualche possibilità di saltare fuori nelle prime 10 pagine, nè tanto meno nelle prime 3 (che sono quelle realmente importanti), utilizzerei piuttosto keyword articolate come ''negozio nome torino'' o ''vendita nike torino'' ecc.

Queste parole saranno sicuramente meno inflazionate e mi daranno maggiori possibilità di scalare la vetta dei risultati di google.

Scelte le parole chiave più vantaggiose e più efficaci pensiamo a cosa può voler trovare sul nostro sito internet un utente che arriva mediante una di queste parole chiave. Creiamo una serie di contenuti puntuali per ogni keyword che scegliamo e ricordiamo sempre che google predilige le informazioni testuali, quindi inseriamo tanti testi in accompagnamento ad ogni prodotto o servizio che vogliamo promuovere.

Ricordate che è meglio avere 100 visitatori e 80 clienti che non 10000 visitatori e nessun cliente, quindi i contenuti devono essere sempre il più pertinente possibile alle keyword scelte.

 

In ultimo, per mantenere aggiornato un sito internet favorendo l'indicizzazione, ogni 2 settimane al massimo apportate qualche cambiamento alle pagine che volete promuovere del vostro sito internet e non eliminate contenuti ma aggiornateli ed aggiungetene sempre, così in poco tempo avrete un sito internet ricco di informazioni e completo.

Ricordatevi che ogni visitatore non ama perdersi in un sito: all'inizio di questo articolo abbiamo citato la regola del 3 click. Rispettatela, sia per raggiungere l'informazione di interesse, sia per permettere al visitatore di consultare tutte le pagine pertinenti all'argomento di suo interesse, quindi suggerite dei percorsi di navigazione che portino all'obiettivo il visitatori. Questa regola vi permetterà non solo di creare una serie di contenuti strutturati per i motori di ricerca, ma anche di scremare le visite tra coloro che sono interessati ad avere qualche informazione e coloro che desiderano diventare vostri clienti.

 

Ci sono molte altre regole per ottenere una buona indicizzazione dai motori di ricerca, regole tecniche, regole semantiche ma vi assicuro che cominciando ad adottare questi suggerimenti noterete già la differenza.

 

Per maggiori informazioni sulle più avanzate tecniche SEO , scarica il nostro manuale gratuito SEO e Google | Linee guida per il posizionamento sul motore di ricerca